June 3, 2016

Open Caravan

Da sempre i Balcani sono stati una regione caratterizzata da movimento. Nell’ ultimo anno i media si sono concentrati intensamente sulla regione e molte persone sono passate attraverso la cosiddetta “rotta Balcanica” verso l’ Europa Settentrionale e Occidentale. Dopo un’ estate di migrazione la “rotta Balcanica” è ora ufficialmente chiusa e persone che sono ancoa in movimento stanno affrontando molta repressione, violenza, e confini incredibilmente militarizzati. In molti paesi, organizzazioni di destra e fasciste, sia gruppi che partiti politici, hanno guadagnato popolarità attraverso l’instrumentalizzazione del movimento migratorio per i loro fini e hanno promosso stereotipi razzisti e ideali nazionalistici. In questo contesto, molti movimenti di sinistra in tutta l’Europa lottano  con il dilemma di difendere e proteggere se stessi da una parte e  l’avere una voce e un messaggio forte e chiaro dall’ altra.

Cambiamo tutto questo!

Una rete di collettivi non strutturata e aperta ha deciso di organizzare diverse azioni politiche lungo la via verso il No Border Camp, un’ incontro di diverse persone a Thessaloniki, e di radunare il movimento di attivisti in una Open Caravan.

Dal 23 Giugno fino all’ inizio del No Border Camp accadranno azioni a Ljubljana, sul confine tra Slovenia e Croazia, Zagabria, Belgrado, Bulgaria, Skopje e altri luoghi che sono lugno la strada. Nel credere che l’ autonomia è una delle nostre armi più forti, la Caravana non  sarà organizzata da nessun grouppo esterno ma consisterà di persone che si uniscono liberamente  alle azioni e decidono sui passi e sulle azioni successive tra di loro. Chiunque voglia contribuire alla lotta per confini aperti e spazi autonomi è invitato ad unirsi a qualsiasi punto o momento. Crediamo che attraverso l’apertura di uno spazio politico consensuale e in movimento, lo spostamento di persone verso sud può essere trasformato in un forte messaggio politico per la stessa apertura dei confini. Ci rendiamo conto che sarà solamente persone con documenti e certi passaporti che farà parte del movimento, ma crediamo che individui possono fare uso dei loro privilegi con il fine di lottare per un mondo migliore e frontiere aperte pre tutti.

Sfortunatamente i gruppi che organizzano le azioni non posso organizzare alloggio o trasporto in nessuna delle città attraverso cui la Caravana passerà o da un punto all’altro. Scegli il tipo di alloggio e trasporto con cui ti senti più a tuo agio – che sia una macchina e un ostello, una bicicletta e una tenda, un treno e couchsurfing, autobus e air bnb o un pony e solamente le stelle sopra la tua testa.

Se stai organizzando un altra azione che potrebbe o non potrebbe essere lungo la strada o se hai qualsiasi domanda riguardo azioni specifiche sentiti libero di scrivere un’ email a opencaravan[at]riseup.net. Per favore ricordati di menzionare la citta/il paese nel soggetto della tua email.

Ci vediamo da qualche parte!

The Open Caravan Network